In offerta Cronaca di una disincarnazione. Come aiutare chi ci lascia Espandi

Cronaca di una disincarnazione

Come aiutare chi ci lascia
Anne Givaudan, Daniel Meurois

010

Novità!

Davanti alla morte, spesso non sappiamo come essere d'aiuto. Quali esperienze vive il morente? E cosa significano? Allora ci ribelliamo, e poi finiamo col rassegnarci, lasciando il problema irrisolto. Eppure c'è una risposta a tutto questo, c'è un comportamento da seguire, ed è quanto ci suggerisce questo libro-testimonianza. Con il metodo d'uscita cosciente dal corpo che li caratterizza, Anne Givaudan e Daniel Meurois hanno potuto seguire gli ultimi mesi di vita di una donna come tante altre, Elisabeth, ammalata di cancro. Hanno trascritto fedelmente, settimana per settimana, il vissuto del suo essere profondo alle soglie della morte, le sue metamorfosi, le sue scoperte. Ne nasce questa guida, destinata a chi sente il bisogno di essere utile ai morenti, aiutandoli a lasciare meglio questo mondo. Ed è destinata anche a coloro per cui la morte è ancora un mistero, fonte di paura. è un libro pratico, veicolo di immensa speranza, e di immensa vitalità.

Su questo argomento: degli stessi Autori, Terra di smeraldo; di Petia Prime, Accompagnarli verso la Luce; sull'accompagnamento in particolare segnaliamo due libri di Lise Thouin, Palla di Sogno e Canto di commiato.

Maggiori dettagli

12,33 €

tasse incl.

14,50 € tasse incl.

-15%

Promo attive

  • 15% di sconto su tutto il catalogo
  • Scegli un libro in omaggio ogni 30 euro spesi
  • Raccogli punti ad ogni acquisto e trasformali in sconti

Scarica il catalogo

Anne Givaudan, autrice o coautrice di 29 libri tradotti in molti paesi, ha fatto della sua capacità di uscire dal corpo un metodo di lavoro e di inchiesta, affrontando da quel punto di vista straordinario i temi più svariati. Quando ha iniziato a scrivere, parole come “viaggio astrale”, “uscita dal corpo” e “mondi del dopo-vita” erano espressioni esoteriche, riservate a pochi. Anne Givaudan ha avuto il merito di divulgare questi argomenti e di descrivere universi di cui forse avevamo il presentimento senza osare crederci. Si definisce “una reporter dai mondi sottili”, oltre ad essere una terapeuta dell’anima e del corpo. Parla di queste altre dimensioni, dell’aldilà o della vita su altri pianeti come qualcosa di ovvio, perché tale è per lei, in base alla sua esperienza.
Daniel Meurois è uno degli scrittori francofoni più noti nel campo della ricerca spirituale ed è autore di oltre 30 opere. Molti dei suoi libri sono oggi dei bestseller tradotti in diciassette lingue, e sono frutto delle famose “letture degli Annali dell’Akasha” alle quali attinge dal 1980, restituendoci le testimonianze delle grandi anime del passato. In particolare si è dedicato ad esplorare le vite e le opere di Gesù e dei personaggi che lo circondarono, rivelando insegnamenti e fatti che i Vangeli canonici non menzionano.
Spazia inoltre sulle radici egizie delle comunità degli Esseni fiorenti al tempo di Gesù, e sulle terapie che venivano insegnate e praticate in quel tempo.

Introduzione
Una guida per l’anima che prende il volo
 
Cap. I - Sul lungomare
Cap. II - La stanza 31
Cap. III - Non chiudere più le persiane…
Cap. IV - La candida sala d’attesa
Cap. V - Stasera…
Cap. VI - Oltre a un pugno di terra
Cap. VII - Dietro il velo
 
Suggerimenti per l’accompagnamento ai morenti -
Consigli pratici

Cronaca di una disincarnazione

Eccoti un assaggio di questo libro: leggi online le prime pagine

Inizia a leggere... (391.76k)
ISBN:9788885385269
Pagine:171
Inserti a colori:Non presenti
Copertina:Plastificata, quadricromia
Dimensioni:14 x 20,5 cm
Rilegatura:Brossura
Titolo originale dell'opera:Chronique d’un départ. Alfin de guider ceux qui nous quittent
Traduzione di:Daniela Muggia
Anno di pubblicazione presso le Edizioni Amrita:1993
Tipo di prodottoLibri

Argomenti

Autori

I libri che pubblichiamo sono il nostro contributo ad un mondo che sta emergendo, basato sulla cooperazione piuttosto che sulla competitività, sull’affermazione dello spirito umano piuttosto che sul dubbio del proprio valore, e sulla certezza che esiste una connessione fra tutti gli individui.

Il nostro fine è di toccare quante più vite è possibile con un messaggio di speranza in un mondo migliore.