Il Vangelo di Maria Maddalena
Meurois, Daniel

Il Vangelo di Maria Maddalena

Alla fine dell'800 venne scoperto un manoscritto, da allora conosciuto come il Vangelo di Maria Maddalena; esso si presenta come un vangelo incompleto, parte del testo essendo irrimediabilmente perduta.

Daniel Meurois, però, ha deciso di risalire alla fonte. L'autore è ormai noto sia per i suoi scritti sulle origini del cristianesimo, sia per il suo singolare metodo di indagine: anche questa volta, servendosi di un'antica tecnica essena che gli permette di trasferire la coscienza nella dimensione akashica, egli si immerge nel libro del tempo e riporta a galla i frammenti perduti e il testo originale.

Maria Maddalena è ben altro che la peccatrice pentita dei testi ufficiali



Autore di oltre 30 opere, buona parte delle quali scritte a quattro mani con Anne Givaudan, Daniel Meurois è uno degli scrittori francofoni più noti nel campo della ricerca spirituale. Molti dei suoi libri sono oggi dei bestseller tradotti in diciassette lingue, e sono frutto delle famose “letture degli Annali dell’Akasha”, a cui è ricorso anche per la stesura di molti libri.

Incontra l'autore su multimedia

131

10,63

Prezzo ridotto!

-15%

12,50 €

» Add to my wishlist

Con questo prodotto
raccogli 10 punti fedeltà.


Ci sono 23 opere collegate a quella visualizzata:

Precedente
Successivo
  • ISBN:9788887622331
  • Pagine: 144
  • Inserti a colori: Non presenti
  • Copertina: Plastificata, quadricromia
  • Dimensioni: 14 x 20,5 cm
  • Rilegatura: Brossura
  • Titolo originale dell'opera: L’Evangile de Marie-Madeleine... selon le Livre du Temps
  • Traduzione di: Daniela Muggia
  • Anno di pubblicazione presso le Edizioni Amrita: 2000
  • INDICE

    Prima di aprire   il passato
    Lungo il filo del Tempo... prima tappa
    Il Vangelo di Maria Maddalena restituito   dal
    Libro del Tempo
    Invito
    Primo movimento: la discesa
    Lungo il filo del Tempo... seconda tappa
    Secondo movimento: l’Impantanamento
    Lungo il filo del Tempo... terza tappa
    Terzo movimento: la Risalita
    Lungo il filo del Tempo... quarta tappa
    A proposito della “Beneamata”